AUDIO GUIDA    GRAZIE A RADIO 24 E TOURING CLUB ITALIA  https://www.datocms-assets.com/15961/1572528870-passaggio-in-italia-2019-puntata-8bomarzo.mp3?fbclid=IwAR1mfJo_imkza0YdY9aJu3fbVak91fmmBP54lmczBIc8zdpSJbKUBHr82os

La Piramide Etrusca, il Sacro bosco conosciuto come Parco dei mostri, la tagliata  le necropoli, il Duomo, il Palio ecc.ecc.ecc.       storie incredibili, misteriose, uniche.

Questo e’ Bomarzo un luogo che e’ stato abitato fin dai tempi del neolitico. Sara’ per la sua vicinanza al Tevere, oppure al lago di Vadimone, ma Bomarzo venne ripetutamente invasa nel corso dei secoli,forse per questo il suo nome in latino era’  “Polimartium” che significa “Città di Marte”   “dove Marte era la divinita’ della guerra”.  Bomarzo ha il suo Santo ed inevitabilmente anche lui e’ legato a storie di guerra o invasioni. Sant’Anselmo di Bomarzo , tracciando il segno della croce verso il cielo, avrebbe fatto piovere sui Goti  delle ghiande di piombo,scongiurando cosi l’invasione di Bomarzo.   Il 24 aprile  di un non meglio precisato anno del  VI secolo,se ne andò serenamente, e le sue spoglie mortali furono inumate nella Chiesa di  Santa Maria di Bomarzo ovvero presso il Duomo di Bomarzo.

Le rive della roccia vulcanica  di Bomarzo, che fiancheggiano le pendici della pianura, sono stati usati in vari modi dall’uomo fin dalla preistoria.poi  nel periodo etrusco, romano e medievale, essendo utilizzato nei modi più diversi e in relazione alla  vita sociale ed economia, religiosa ed artistica.  Questa pratica ha avuto il suo periodo di massimo splendore nel palazzo, intorno al XV secolo, e nel piu’ famoso  “Parco dei Mostri” fantastico sfruttamento artistico  di blocchi di peperino personalmente commissionato dal principe Pier Vicino Orsini.

La sovrapposizione delle case nel corso dei secoli, rende difficile l’identificazione dei segni etruschi e romani: il nucleo etrusco più vicino è  quello del Monte Casoli.  Difficile raccontare le emozioni che si provano!  Non si puo’ descrivere il Palio di Bomarzo che si corre in onore del Santo il 25 aprile, oppure descrivere il corteo storico, sarebbe inutile, certe emozioni vanno vissute!!!

vi aspettiamo  a Bomarzo.